IL GRANDE EVENTO DEL NUOVO ANNO: IL PRESEPE NEL PRESEPE

mercoledì 22 febbraio 2012 at 5:59 pm 3 commenti

Nella suggestiva cornice del centro storico e nella vasta area in cui è stata raffigurata l’emozionante scena della Natività, il 3 e 4 gennaio, in Morcone, i turisti provenienti da diverse regioni italiane, hanno assistito alla XIX edizione del “Presepe nel Presepe”. L’evento di grande risonanza nazionale è stato promosso dall’Associazione “Il Presepe nel Presepe”, presieduta da Bruno La Marra. Hanno interpretato i ruoli di Giuseppe (Donato Maiella), di Maria (Valeria Capitolino) e di Gesù, l’ultimo nato dell’anno secondo la consolidata tradizione (Saccone Alessandro). L’ins. Bruno La Marra ha concesso un’intervista per Realtà Sannita, per tracciare un bilancio della manifestazione, radicata nell’identità morconose.

Presidente Bruno La Marra, il “Presepe nel Presepe” di Morcone continua ad accrescere i consensi nel tempo. Qual è il segreto di questo inarrestabile successo?
Il segreto del successo sta senza dubbio nella validità della manifestazione che si colloca in un contesto naturale che nessun regista avrebbe potuto ricreare, nell’enorme partecipazione di tante persone, nella sinergia tra Enti, Associazione e cittadinanza che il comitato è riuscito a creare.

Quanti sono stati i visitatori e i gruppi che hanno invaso Morcone?
Mi è sempre impossibile quantificare il numero dei visitatori che in prenotazione erano poco più di 5.000 ma nell’area della Natività erano di sicuro il doppio nelle due giornate. Molti arrivano senza prenotare, molti vengono direttamente ad assistere alle scene della natività dove non occorre prenotare e né si paga ticket. L’importante è che siamo riusciti a controllare l’afflusso dei visitatori che arrivano in pullman e non ci sono stati ingorghi e problemi di nessun genere agli ingressi.

Oltre ai numerosi turisti della Campania quali altre presenze registrate dall’ organizzazione hanno ammirato gli ambienti del borgo antico ed assistito alla suggestiva scena della Natività?
I Pugliesi costituiscono un altro buon bacino di visitatori, molte persone sono venute dal Lazio e dal Molise; ciò che ci ha gratificato è che i Comuni del beneventano stanno scoprendo il nostro presepe dopo tante edizioni e soprattutto il fatto che si sta innalzando il livello culturale dei visitatori e ci sono molti amanti della storia e delle tradizioni.

Ins. Bruno La Marra non ritiene che il “Presepe nel Presepe” possa rientrare nel novero dell’Unesco, per salvaguardare la cultura immateriale e l’identità morconese?
Non so che dirti, certo il prodotto vale, certo offriamo uno spettacolo di altissimo livello che tra l’altro ha lo scopo di salvaguardare la cultura della nostra zona e dei paesi dell’alto Tammaro.

Il prossimo anno ricorre la XXX edizione della raffigurazione del “Dies Natalis” del Figlio di Dio. Chi deve ringraziare per il ragguardevole traguardo conseguito?
Chi devo ringraziare?.. Caro Nicola, devo ringraziare tutti, sono in tanti che girano intorno al presepe che – e lo sottolineo ancora una volta – non dispensa soldi a nessuno se non un rimborso spese ai collaboratori che vengono da fuori, devo ringraziare i tantissimi figuranti e tutti gli amici che accorrono al richiamo del 3 gennaio; devo ringraziare le Istituzioni, le associazioni e coloro che stanno vicini al comitato organizzatore (e sono veramente tanti).

Per il trentennale evento del “Presepe nel Presepe” quali sono le anticipazioni della programmazione del 3 e 4 Gennaio 2013?
Ci sono già delle idee che ci frullano per la testa, sicuramente l’avvenimento sarà festeggiato come merita, ma per ora… riposo, Nicola, riposo.

Annunci

Entry filed under: Realtà Sannita.

OCCORRE UNA MESSA IN SICUREZZA DEL MONTE SAN MICHELE L’ASSOCIAZIONE MANI TESE MORCONE: UN PONTE DI SOLIDARIETA’ PER LA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

3 commenti Add your own

  • 1. http://google.com  |  giovedì 14 febbraio 2013 alle 2:01 pm

    Just what exactly honestly motivated you to post “IL GRANDE EVENTO DEL NUOVO
    ANNO: IL PRESEPE NEL PRESEPE NicolaMastro5”? I personallyreally adored the blog post!

    Many thanks ,Mathias

    Rispondi
  • 2. online backup services  |  martedì 9 luglio 2013 alle 10:24 am

    This single feature alone can save up to 99% of your bandwidth and time.

    Without image-based online backup services, recovering after major failures means reinstallation of OS and applications which takes a
    lot of data to be protected from all sorts of different online backup services
    plans, including paid and free versions.

    Rispondi
  • 3. online backup  |  martedì 6 agosto 2013 alle 1:10 am

    Web 2 0 online backup software can list all the NEW files and all the computers
    in your ‘mesh’. You should know that this loss could have been the difference between this solution and the
    first lady.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

febbraio: 2012
L M M G V S D
« Gen   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829  

Sito web segnalato

 

Articoli Recenti

Archivi

Statistiche del blog

  • 60,002 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: